Descrizione immagine

DATA ANALYSIS & PREDICTIVE ANALYTICS

     L'esperienza al servizio del Cliente

Experience for the customer's service

info@cassiodorus.it

0144 375211 

3402539113

La statistica aziendale

Secondo la definizione la Statistica aziendale si può definire come l’insieme degli strumenti di stampo statistico necessari per una corretta analisi e gestione economica del sistema-azienda.

In altre parole la statistica permette di tener conto, prevedere e, quando possibile, quantificare il rischio e l’incertezza dei fenomeni inerenti l’azienda e analizzare sottinsiemi del mercato per trarre conclusioni sul mercato nel suo insieme.

All’interno di un sistema informativo l’uso di statistiche interne (ovvero l’analisi di dati di origine interna e riguardanti l’organizzazione e gestione della stessa) e di statistiche esterne (analisi di mercato, studio delle attività concorrenziali, ricerca di nuovi settori e opportunità) diventa sempre più la base per decisioni operative di natura strategica.

Lo scopo è infatti tradurre i numeri in fatti concreti, in situazioni che possano sempre più portare a svolte operative e non rimanere dati su carta utili solo a riempire report e database.

 

La statistica si pone come collante tra la contabilità generale o di settore e il centro decisionale, elaborando previsioni sugli sviluppi futuri del sistema di riferimento e fornendo una più completa analisi dell’organizzazione suddivisa nelle sue varie attività.

 

L’utilizzo di modelli econometrici affiancato da giuste tecniche statistiche pone il management nella posizione ottimale per scelte di natura micro/macro economica: tali tecniche permettono infatti di mettere in relazione tra loro variabili economiche a fini previsionali e di controllo individuando così tendenze, elementi di rischio e sensibilità dei risultati alle ipotesi.


I benefici della statistica e vari ambiti di applicazione

-       in ambito sanitario: verifica dell’efficacia dei vaccini e di una nuova metodologia di esecuzione di un intervento operatorio;

-       in ambito assicurativo: rilevazione del rischio;

-       in ambito finanziario: valutazione del rischio di insolvenza;

-       in ambito trading: stima del rischio

-       costruzione di un sistema di rilevazione dei dati in modo da costruire le serie statistiche, analisi e realizzazione di ricerche di mercato, valutazione dei fenomeni secondo metodologie statistiche;

-       progettazione e sviluppo di sistemi di valutazione delle performance aziendale (in ambito commerciale, recupero crediti, tempestività di evasione degli ordini e consegna merce…)


Aree di impiego della statistica in ambito aziendale


Tecnologia e Produzione

a)   valutazione di tempestività delle attività produttive (tramite indagine campionaria);

b)   politiche ottime di gestione delle scorte;

c)    controllo di accettazione e di collaudo (sviluppo di modelli partendo dalla prova delle ipotesi);

d)   controllo di affidabilità (valutazione statistica di affidabilità e risposta a standard qualitativi degli output prodotti);

e)    supporto statistico al controllo ambientale;

f)    problemi di code (tramite Teoria delle code).


Ricerca e sviluppo

a)   analisi statistica dei risultati degli esperimenti;

b)   analisi dell’economicità degli esperimenti.


Marketing e Analisi di mercato

a)   previsione delle vendite;

b)  determinazione prezzo;

c)   profilazione del cliente (incidenza di fattori culturali, sociali, personali e psicologici)

d)  efficacia delle campagne pubblicitarie;

e)  analisi della concorrenza e sua evoluzione (misura della quota di mercato, volume di vendita e capacità produttiva);

f)   previsione di domanda attuale e potenziali (tramite analisi delle serie storiche);

g)  segmentazione e definizione dei mercati obiettivo (cluster analysis e analisi statistica multivariata).


Contabilità e gestione

a)   revisione aziendale per certificazione del bilancio tramite revisione campionaria 

       (determinazione dell’ampiezza campionaria, procedure di selezione delle unità da campionare, riporto dei risultati campionari all’universo         valutandone l’affidabilità)

        Metodi statistici utilizzati:

              - campionamento di stima (stima dei parametri incogniti della popolazione)

              - campionamenti d’individuazione (ad es. accertamento della presenza o meno di scritture falsificate);

              - campionamento di accettazione (un insieme viene accettato se la frequenza campionaria è inferiore ad una certa soglia)

b)   analisi statistica della corrispondenza tra valori del budget e quelli rilevati (determinazione della causa, accidentale o sistematica);

c)   analisi statistica del bilancio per indici.